Fare un franchising: quali sono i vantaggi?

2013-11-05 Quest’interrogativo ci consente di fare chiarezza su alcune mistificazioni del passato, che purtroppo resistono anche a quarant’anni o più di distanza dallo sbarco di questa formula nel nostro Paese.
Si è “venduto” il franchising come un sistema di agevolazione finanziaria all’avvio di una nuova impresa.
Lo si “vende” ancora come formula anti-disoccupazione o come strumento di primo accesso al mondo del business per giovani sprovveduti, in cerca di nuove idee imprenditoriali o smaniosi di fare soldi facili.
C’è infine chi chiama franchising qualsiasi cosa, dal conto vendita al comodato d’uso di arredi, dall’associazione in partecipazione alla semplice gestione di un negozio, dal licensing alle reti dirette.
Poco di tutto questo ha effettivamente a che vedere con un strumento imprenditoriale che serve, innanzi tutto, a trasferire il cosiddetto know-how, ovvero a mettere a disposizione un insieme di conoscenze specifiche utili a far funzionare al meglio una determinata attività.
Chi si mette in proprio nei mercati di oggi, a prescindere dai capitali a disposizione, non ha mai vita facile.
Poter contare su un esempio di attività sperimentata e di successo ed avere la possibilità di replicarla nel proprio territorio è un aiuto ben più prezioso di qualsiasi sostegno di carattere finanziario o economico.
La possibilità di sfruttare un marchio, dei prodotti o dei servizi, dei sistemi, dei metodi di lavoro già collaudati e vincenti è un valore ben più grande di qualunque altra agevolazione, indipendentemente dal fatto che si sia alla prima esperienza o, al contrario, ci possa definire commercianti navigati o imprenditori affermati.
Immaginate quanto costa ad una nuova impresa “imparare sul campo dai propri errori”?
Spesso c’è in ballo la sopravvivenza stessa dell’attività.
Per non parlare delle economie di scala che una rete offre ai suoi appartenenti.
Solo chi fa già impresa sa quanto è vantaggioso comperare grandi quantità dai fornitori o poter accedere a servizi e strumenti di gruppo, che al singolo sono negati perché proibitivi.
Know-how, marchio, prodotti e servizi sperimentati, economie di scala, forza di gruppo: questi sono i veri vantaggi che chi si mette in proprio può trovare nel franchising.
Tutto il resto, per chi davvero vuole fare impresa, è aria fritta.